Dieta chetogenica: attenzione al giorno libero

0
446
Dieta chetogenica: attenzione al giorno libero

Il “giorno libero” è un tema comune in molte diete e la popolare dieta chetogenica non fa eccezione. Ma una nuova ricerca del campus di Okanagan della UBC afferma che solo una dose di glucosio da 75 grammi – l’equivalente di una bottiglia di coca o un piatto di patatine fritte – può danneggiare i vasi sanguigni.

La dieta chetogenica

La dieta chetogenica è un regime alimentare che riduce in modo drastico i carboidrati, aumentando di contro le proteine e soprattutto i grassi. Lo scopo principale di questo sbilanciamento delle proporzioni dei macronutrienti nella dieta è costringere l’organismo a utilizzare i grassi come fonte di energia Per approfondire: https://benessere-sport.it/alimentazione/ecco-cose-la-dieta-chetogenica-e-come-seguirla/

La dieta chetogenica – o cheto – è diventata molto comune per la perdita di peso o per gestire malattie come il diabete di tipo 2“, afferma Jonathan Little, professore associato presso la School of Health and Exercise Sciences presso UBCO e studia autore senior. “Consiste nel mangiare cibi ricchi di grassi, moderati in proteine, ma molto bassi in carboidrati e fa sì che il corpo vada in uno stato chiamato chetosi.”

La dieta può essere molto efficace perché una volta che il corpo è in chetosi la chimica del corpo cambia e inizia a bruciare in modo aggressivo le sue riserve di grasso. Ciò porta alla perdita di peso e può invertire i sintomi di malattie come il diabete di tipo 2.

Perchè il giorno libero può essere pericoloso

“Eravamo interessati a scoprire cosa succede alla fisiologia del corpo quando viene reintrodotta una dose di glucosio“, afferma Cody Durrer, studente di dottorato UBC Okanagan e primo autore. “Poiché è noto che l’alterata tolleranza al glucosio e i picchi nei livelli di zucchero nel sangue sono associati ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, aveva senso esaminare cosa stesse succedendo nei vasi sanguigni dopo un picco di zucchero durante la dieta chetogenica“.

Per il loro test, i ricercatori hanno reclutato nove giovani maschi sani e gli hanno fatto consumare una bevanda di glucosio da 75 grammi prima e dopo una dieta di sette giorni ad alto contenuto di grassi e basso contenuto di carboidrati. La dieta consisteva in:

  •  70% di grassi, 
  • 10% di carboidrati 
  • 20% di proteine, simile a quello di una moderna dieta chetogenica.

Inizialmente cercavamo una risposta infiammatoria o una ridotta tolleranza al glucosio nel sangue“, afferma Durrer. “Quello che abbiamo trovato invece sono stati biomarcatori nel sangue che suggerivano che le pareti dei vasi fossero state danneggiate dall’improvviso picco di glucosio“.

Il colpevole più probabile del danno sembra essere la risposta metabolica del corpo all’eccesso di zucchero nel sangue, che provoca la perdita e la morte delle cellule dei vasi sanguigni.

Anche se questi erano giovani maschi sani, quando abbiamo esaminato la salute dei loro vasi sanguigni dopo aver consumato la bevanda al glucosio, i risultati sembravano provenire da qualcuno con cattiva salute cardiovascolare“, aggiunge Little. “È stato alquanto allarmante.

Conclusioni

I ricercatori sottolineano che con solo nove persone incluse nello studio, è necessario più lavoro per verificare i loro risultati, ma che i risultati dovrebbero dare a coloro che sono in pausa da una dieta cheto un avvertimento in più.

La mia preoccupazione è che molte persone che seguono una dieta cheto – che si tratti di perdere peso, di curare il diabete di tipo 2 o di altri motivi di salute – potrebbero improvvisamente annullare alcuni degli effetti positivi sui loro vasi sanguigni se improvvisamente assumessero  glucosio. I nostri dati suggeriscono che una dieta chetogenica non è qualcosa che fai per sei giorni alla settimana e dopo puoi prenderti il ​​sabato o la domenica libero“.

Fonti:

https://www.mdpi.com/2072-6643/11/3/489

https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/lesperto-risponde/dieta-chetogenica-di-cosa-si-tratta